venerdì 14 settembre 2012

La favola di Gabriel, il bambino nato senza piedi che gioca col Barça


RIO DE JANEIRO - Una passione infinita per il calcio che fa dimenticare una grave malformazione: è la storia, vera, di Gabriel Muniz, un 'meninò brasiliano di 11 anni nato senza piedi, protagonista di un video che fa tenerezza e lascia sbalorditi. Vista la sua bravura, soprattutto nei dribbling e nel controllo di palla, Gabriel è stato invitato ad allenarsi nella 'escolinhà di calcio che il Barcellona ha a Rio de Janeiro. Le immagini mostrano un bambino sorridente, senza piedi e con le gambe molto sottili, che quando gioca scarta i rivali, accellera, chiede sempre la palla e mostra - sottolinea la stampa brasiliana - una serie di qualità inimmaginabili. Mauricio Soares, uno degli uomini dello staff del Barcellona a Rio, ricorda per esempio «il suo incredibile coordinamento motorio», mentre l'allenatore della sua squadra, Sergio, non nasconde la propria sorpresa la prima volta che lo ha visto palleggiare in un campo: «fa delle cose che a me, per esempio, non riescono». Oltre a giocare al calcio, il 'meninò di Rio va in bicicletta e fa capoeira (la lotta simbolica brasiliana di origine africane). Negli stabilimenti carioca del Barca, Gabriel è arrivato insieme ad altri 90 bambini brasiliani, tra i quali due suoi amici, Romarinho e Joao, quest'ultimo figlio di Deco: «è commovente, questa è una storia che dimostra non solo la sua capacità di adattamento ma anche l'immenso piacere che si prova giocando calcio», afferma l'ex Barca ora al Fluminense. Nel video, diffuso nel programma tv Esporte Espetacular, Gabriel non nasconde che il suo idolo è Messi: il goleador argentino del Barcellona, che prima di diventare il numero uno al mondo ha dovuto sottoporsi a una lunga cura per superare i problemi di crescita.

2 agosto 2012

FONTE: leggo.it
http://www.leggo.it/archivio.php?id=190661




Storia davvero da conoscere quella del piccolo, ma grande, Gabriel Muniz, e video veramente da vedere. Che cosa non si riesce a fare anche senza l'uso dei piedi..... davvero da rimanere a bocca aperta !

Marco

Nessun commento:

Posta un commento