venerdì 13 aprile 2012

"Vivere sempre, sopravvivere mai".... la meravigliosa storia di Francesco Canale, in arte "Anima Blu"

Francesco è un ragazzo focomelico (ha una grave malformazione congenita agli arti superiori ed inferiori), vive una vita apparentemente difficile, senza alcuna possibilità motoria; è totalmente privo di braccia e gambe.
Dove il destino gli ha tolto da un lato, la Grazia gli ha però restituito con gli interessi dall'altro: nella dilatazione del suo animo.
Francesco non parla da disagiato, ma da persona che ha la fortuna di vivere una vita piena: piena di orgoglio, di sensibilità, di concretezza spirituale.
Pur giovane, ha le idee più che chiare; una visione dell'esistenza già formata, sorretta da una consapevolezza fuori dal comune.
Parla di tutto con un linguaggio semplice ed incisivo, il linguaggio del cuore.
Afferma di vivere una situazione da privilegiato, quella di un individuo circondato da un enorme amore, amore che lui sa ricevere ed in pari misura far ricircolare: si tratta dell' Amore conosciuto grazie agli insegnamenti della sua famiglia adottiva, che lo ha educato e sostenuto senza fargli mai mancare un briciolo di calore umano, e dell'amore degli amici, che vedono in lui un vero leader, capace di dare loro i consigli giusti e di condividere tutta la sua ricchezza interiore in ogni momento.
Si tratta di una forma sana di amor proprio, che equivale ad un attaccamento alla vita e ad una Fede che dì per sè già dimostra quanto Francesco abbia trovato veramente uno strutturato e fortissimo senso della vita stessa.
Si confronta con gente di ogni età senza timori ed indugi, sicuro di sè e delle sue consapevolezze.
Ed ha un'esistenza molto attiva: studia, legge molto, scrive tantissimo ed ha una predisposizione naturale verso ogni forma d'arte, dalla musica alla pittura: i suoi dipinti sono pieni di colore, molto definiti e piacevoli: la risposta della sua sensibilità. Sono opere realizzate con la bocca ed il pennello, come se fosse la cosa più naturale del mondo.
Il blu è il colore che predomina nei suoi lavori perchè è in quel colore che egli sente riflettersi la sua anima, da qui infatti il suo pseudonimo "Anima Blu".
I suoi interventi verbali non sono mai banali nè testimonianze di disagi o problematiche esistenziali: sono un vero e proprio INNO ALLA VITA.

di Maddy

18 maggio 2010

FONTE: charitydrops.blogspot.it
http://charitydrops.blogspot.it/2010/05/un-mio-mito-incontrastato-francesco.html


Splendido questo post su Francesco Canale, questo ragazzo focomelico, artista per vocazione, che ho conosciuto casualmente attraverso un programma televisivo e di cui riporto con molto piacere questa bellissima descrizione.
Per chi volesse approfondire la sua storia e diventare suo amico, consiglio una visita al suo sito: http://www.animablu.eu/
e al suo blog: http://www.animabluartista.blogspot.it/
nonchè sul suo profilo facebook: https://www.facebook.com/FrancescoCanale.AnimaBlu

Marco

2 commenti:

  1. condiviso su PLUS
    https://plus.google.com/105584979868392095097/posts/NEdbEUT9pC1

    Ciao!

    RispondiElimina